Tag Archives: oggetti per la tavola

Oggetti per la tavola Alessi : l’acciaio cambia pelle

Alessi Texture & Colors 2018

Oggetti per la tavola Alessi : l’acciaio cambia pelle

L’acciaio è uno dei materiali preferiti da Alessi.

Per riproporlo in una veste inedita, il brand di oggetti per la casa e per la tavola prende spunto da un’antica tecnica orafa utilizzata per realizzare raffinati monili da civiltà di epoche e culture diverse.

La tecnica chiamata “granulazione etrusca” prevedeva la saldatura di minuscole sfere d’oro o di argento su di una lamina metallica.

Alessi rielabora industrialmente questa tecnica attraverso un procedimento di coniatura a freddo per decorare la “pelle” di alcuni oggetti per la tavola:

il vassoio JM14 e il cestino rotondo JM17 di Jasper Morrison e la fruttiera Twist Again di Odile Decq.

Alessi Texture & Colors 2018

Vassoio JM14 Alessi

La superficie in acciaio è movimentata da piccoli grani riprodotti secondo una sequenza geometrica generata dalla successione di Fibonacci.

La texture fitta e delicata viene esaltata dall’applicazione di una tonalità calda di rosso o di nero pieno.

Interagendo con la luce, il decoro dona un aspetto materico inconsueto all’acciaio che valorizza le linee essenziali degli oggetti.

Cestino rotondo JM17 Alessi

 

Anche questa volta le capacità tecniche e produttive di Alessi nella lavorazione dei metalli rendono preziosa la semplicità del design.

E ora che si avvicina il Natale, questa serie di oggetti potrebbe essere un’idea regalo o un modo per dare un tocco di originalità alla tavola del 25 dicembre.

Fruttiera Twist Again Alessi

Oggetti per la tavola Alessi

Oggetti per la tavola Alessi : l’acciaio cambia pelle

Aldo Bakker : gli oggetti di uso comune diventano fuori dal comune

oggetti per la tavola Aldo Bakker

Aldo Bakker : gli oggetti di uso comune diventano fuori dal comune

Aldo Bakker è un artista che si esprime attraverso il design.

In questo articolo mostriamo alcune immagini dei suoi bellissimi oggetti per la tavola.

oggetti per la tavola Aldo Bakker

Nei suoi lavori Aldo Bakker esplora la relazione tra l’oggetto e l’utilizzatore.

Pur non essendo il processo creativo guidato dalla razionalità, l’artista dimostra una naturale padronanza delle regole dell’ergonomia.

In alcuni casi queste regole vengono assecondate, in altri invece vengono sovvertite.

Oppure le regole dell’ergonomia vengono ignorate per poter ricercare liberamente la bellezza estetica mettendo in secondo piano la funzione.

In alcune creazioni, Aldo Bakker dà una nuova forma all’oggetto che ne cambia la modalità di utilizzo; in questo modo viene modificato anche il “gesto” di chi utilizza l’oggetto.

oggetti per la tavola Aldo Bakker

oggetti per la tavola Aldo Bakker

Lo stile di Bakker fatto di linee fluide, sensuali e organiche fa vivere gli oggetti anche quando non sono utilizzati.

Ad esempio nel caso delle caraffe Alineto B, la forma sembra evocare le traiettorie dinamiche percorse dall’oggetto nel corso del suo utilizzo.

alineto B aldo bakker

Le piccole sculture per la tavola sono realizzate con materie nobili come la porcellana, il cuoio, l’argento e le preziose essenze del legno.

Per la realizzazione di alcuni oggetti, Bakker ha utilizzato tecniche antiche come la laccatura giapponese Urushi che richiede 6 mesi per applicare una trentina di strati di lacca.

oggetti per la tavola Aldo Bakker

Aldo Bakker

Chi è Aldo Bakker

Aldo Bakker è olandese ed è figlio d’arte.

Il padre è Gijs Bakker, fondatore del collettivo Droog Design e la madre è la creatrice di gioielli contemporanei Emmy van Leersum.

Disegnando già da piccolo gioielli e oggetti di oreficeria con la madre, Aldo Bakker ha imparato a osservare le forme, misurare i pesi e capire le tecniche.

Nel tempo l’artista ha sviluppato uno stile molto personale e una vera passione per tutti i materiali che nelle sue creazioni sono importanti tanto quanto la forma.

Aldo Bakker : gli oggetti di uso comune diventano fuori dal comune

Set da caffè Maniériste : semplicità con dettagli preziosi

servizio da caffè Manieriste

Set da caffè Maniériste

Ogni elemento del servizio da caffè Maniériste sembra una piccola scultura moderna.

Il servizio in ceramica extra bianca di Limoges comprende due tazzine, una zuccheriera e un lattiera.

Ogni elemento di forma cilindrica è caratterizzato da un prezioso dettaglio dorato che ne definisce la funzione.

servizio da caffè Manieriste

servizio da caffè Manieriste

Set da caffè Maniériste

Il servizio, disegnato da Patrick Knoch, è completato da un vassoio ovale.

Maniériste, prodotto da Extranorm, è anche proposto con dettagli in platino.

Il set da caffè Maniériste è contenuto in un cofanetto regalo.

Chi è Extranorm

Il brand Extranorm, fondato nel 2014 a Bordeaux dall’architetto svizzero Patrick Knoch, produce arredi, complementi e oggetti per la tavola.

Il design di Extranorm mette insieme lusso e leggerezza, rigore e originalità, tradizione e creatività per ottenere prodotti originali di qualità senza tempo.

Tutti i prodotti sono prodotti in Francia.

Set da caffè Maniériste : semplicità con dettagli preziosi

La storia raccontata sui piatti di Vito Nesta

piatto Costantinopoli Les Ottomans

piatti di Vito Nesta

Vito Nesta è un designer di origine pugliese che, dopo aver studiato Interior Design a Firenze, si è trasferito a Milano.

Il designer riporta nei suoi progetti la sua grande passione per i viaggi e per la storia.

Per il brand Les-Ottomans ha creato delle collezioni di piatti con decori che si ispirano alle culture di Paesi lontani.

Osservare gli affascinanti decori dei piatti di Vito Nesta è come sfogliare un bellissimo libro illustrato che parla di storia e di antiche civiltà.

I decori dei piatti della collezione Topkapi rappresentano le magnifiche facciate dei palazzi dell’Impero Ottomano.

I segreti di ciò che avveniva all’interno sono lasciati all’immaginazione.

piatti Topkapi Les Ottomans

Nella collezione Costantinopoli i personaggi, gli animali e la vegetazione creano un decoro circolare intorno ai tipici motivi ornamentali dell’impero romano d’oriente.

piatti Costantinopoli Les Ottomans

piatti Costantinopoli Les Ottomans

Il servizio di piatti Maharaja è dedicata ai ritratti dei grandi re indiani.

piatti Maharaja Les Ottomans

La serie Corteo fissa invece i momenti dei sontuosi festeggiamenti, della caccia e della guerra di questa antica civiltà.

piatti Corteo Les Ottomans

piatti Corteo Les Ottomans

piatti di Vito Nesta

 

OGGETTI PER LA TAVOLA BY DE INTUÏTIEFABRIEK

portasale El De Intuïtiefabriek

Oggetti per la tavola

Negli oggetti per la tavola dello studio di design De Intuïtiefabriek emerge la grande passione per i materiali.

Il design dello studio, sia che si tratti di oggetti per la tavola che di arredi, è concepito per mettere in evidenza le qualità, le texture e i colori dei materiali.

La bellezza naturale delle materie prime viene enfatizzata ulteriormente grazie all’impiego delle tecniche artigianali.

El è un esempio di questo approccio.

Il portasale ha la forma perfetta di un uovo.

portasale El De Intuïtiefabriek

portasale El De Intuïtiefabriek

La porcellana riproduce così fedelmente la superficie liscia opaca e i colori naturali del guscio che è difficile accorgersi a prima vista che non si tratti di uova vere.

L’unica eccezione è l’uovo in versione blu cobalto che emerge cromaticamente nella serie.

vassoi Arch by De Intuïtiefabriek

La collezione di vassoi Arch disegnata per il brand New Duivendrecht è invece realizzata in cemento colorato.

Il disegno dei pezzi componibili riprende in modo esasperato la forma dell’arco, con un’apertura centrale che diventa una fessura.

Le forme fluide danno una morbidezza scultorea al materiale.

I colori sono quelli naturali del cemento e della terra.

Combinando elementi di colore diverso si possono costruire sul tavolo delle mini architetture su cui appoggiare frutti e piccoli oggetti.

I vassoi Arch possono anche essere utilizzati per decorare in modo molto sofisticato la parete.

vassoi Arch by De Intuïtiefabriek

oggetti per la tavola