Tag Archives: sofa

Divani eleganti per salotti molto sofisticati

divano on the rocks edra

Divani eleganti per salotti molto sofisticati

In questo articolo mettiamo a confronto due divani imbottiti dall’immagine molto sofisticata.

Pur essendo molto diversi l’uno dall’altro, entrambi sono caratterizzati da una raffinata eleganza che non passa inosservata.

On the Rocks disegnato da Francesco Binfaré per Edra è un sistema componibile che accosta quattro varianti di sedute dalle linee decise a due tipologie di schienali arrotondati da posizionare a piacere.

Le composizioni ricordano le forme frastagliate delle formazioni rocciose, una somiglianza che viene esaltata dal tessuto che è progettato ispirandosi alla texture delle rocce.

divano on the rocks edra

Il divano On the Rocks è particolarmente suggestivo in centro stanza:

al volume più grande che può essere utilizzato da entrambi i fronti grazie allo schienale spostabile, possono essere accostati dei grandi pouf per costruire un “arcipelago” di sedute.

divano on the rocks edra

Con lo stesso sistema possono anche essere create delle composizioni lineari o angolari:

in quest’ultimo caso, il modulo centrale diventa una comoda chaise-longue.

Divani eleganti per salotti molto sofisticati

Il secondo divano è Audrey disegnato da Massimo Castagna per Gallotti e Radice.

Qui l’eleganza deriva dalla forma curva della seduta slanciata sui lati e fasciata da morbido velluto.

divano Audrey Gallotti e Radice

Queste caratteristiche ne fanno una interpretazione contemporanea degli eleganti sofà curvi degli anni ’50.

Lo schienale abbraccia la seduta lasciando libera la parte terminale della seduta.

Il divano Audrey può anche essere rivestito in pelle e completato da cuscini.

Il secondo divano è Audrey disegnato da Massimo Castagna per Gallotti e Radice. Qui l'eleganza deriva dalla forma curva della seduta slanciata sui lati e fasciata da morbido velluto.

Divani eleganti per salotti molto sofisticati

Divani curvi Mid-century : eleganza avvolgente

Divani curvi Mid-century

Divani curvi Mid-century

Nell’articolo pubblicato ieri abbiamo dato dei consigli su ” Come arredare con un mix di stili ed epoche diverse“.

Oggi mostriamo una particolare tipologia di divano che può diventare il pezzo centrale di un arredamento eclettico.

Si tratta dei divani curvi Mid-century tornati ora molto di moda.

L’andamento curvilineo elegante e sofisticato creava una dimensione intima e raccolta che invitava alla conversazione.

Non essendo facile trovarne uno originale dell’epoca, suggeriamo qui alcuni divani contemporanei che evocano in chiave moderna il design curvo dei divani anni ’40 e ’50.

divano Avi Desirée

Avì di Desirée

Avì disegnato da Jai Jalan per Desirée: divani leggermente curvati sospesi da terra.

divano Berverly Moanne

Berverly di Moanne

Beverly di Moanne: rivisitazione dei divani mid-1950 della California che evoca l’atmosfera glamour di Hollywood.

divano Guscio di Flexform

Guscio di Flexform

Divanetto Guscio della collezione disegnata da Antonio Citterio per Flexform: qui il tratto distintivo è la particolare forma a fagiolo.

Divano Russel di Minotti

Russel di Minotti

Russel di Minotti: la scocca avvolge la seduta caratterizzata dalla linea spezzata.

divano Jelly Pea di India Mahdavi

Jelly Pea di India Mahdavi

Jelly Pea di India Mahdavi: divano dalle dimensioni generose appoggiato a terra.

divano Julep di Tacchini

Julep di Tacchini

Julep di Tacchini: volumi bombati con schienale che abbraccia la seduta.

Divani curvi Mid-century : eleganza avvolgente

La pianta del cactus rivisitata dai designer

Fade out cactus Frederik Kurzweg

La pianta del cactus rivisitata dai designer

La forma spinosa del cactus ha qualcosa di espressivo che a quanto pare ispira i designer.

L’appendiabiti Fade Out Cactus di Frederik Kurzweg rivisita la forma della pianta con la lamiera forata.

Le sei lastre vengono assemblate per creare un volume tridimensionale semitrasparente che cambia aspetto a seconda del punto da cui lo si osserva.

Fade out cactus Frederik Kurzweg

Fade Out Cactus sembra essere una citazione di un altro appendiabiti ben più famoso:

il Cactus in poliuretano flessibile disegnato nel 1972 da Guido Drocco e Franco Mello e diventato uno dei pezzi iconici di Gufram.

appendiabiti Cactus Gufram

Questo arredo/scultura, esposto nei più prestigiosi musei di design e gallerie d’arte, è un totem ironico che ben rappresenta lo humour del design anni ’70.

Negli anni Gufram ha riproposto il suo cactus in diversi colori e in tante edizioni speciali.

appendiabiti Cactus Gufram

Il cactus spinoso rotondo su cui nessuno mai sognerebbe di sedersi ha ispirato il divano che Maurizio Galante e Tal Lancman hanno disegnato per Baleri Italia.

Canapé Cactus Baleri Italia

 

Visto che questo tipo di cactus viene anche chiamato in modo irriverente “il cuscino della suocera”, qui il gioco ironico è decisamente evidente.

Canapé Cactus Baleri Italia

Canapé Cactus è un divano con base in legno listellare e imbottitura in schiuma poliuretanica portante ad alta densità con strutture interne di sostegno in acciaio.

La stampa fotografica del rivestimento in tessuto tecnico bielastico rende il divano del tutto simile ad una colonia di cactus.

Certo ci vuole un certo coraggio a far accomodare i vostri amici su questo divano ma si sa, il design è anche gioco e ironia.

La pianta del cactus rivisitata dai designer

 

Claesson Koivisto Rune firma due nuovi prodotti per Arflex

divano Tokio Arflex

Claesson Koivisto Rune firma due nuovi prodotti per Arflex

Lo studio di architettura e design Claesson Koivisto Rune firma per Arflex il sofà Tokio e il tavolino Infinity.

I due nuovi prodotti sono in presentazione al Salone del Mobile di Milano in corso in questi giorni.

Tokio è un sofà componibile dai volumi generosi.

Come suggerisce il nome scritto secondo la vecchia ortografia, il design di Tokio mette insieme la modernità e la tradizione che convivono nella città giapponese.

Il disegno geometrico del divano è addolcito da linee morbide prive di spigoli e la struttura che stacca le sedute dal pavimento rende l’insieme esteticamente leggero.

Con gli elementi previsti dal sistema Tokio si possono creare molte configurazioni:

dalle isole da posizionare in centro stanza a divani lineari dall’immagine più tradizionale.

Tokio è proposto in due versioni: una più morbida e quindi più adatta alla casa, l’altra più asciutta dedicata agli spazi pubblici.

Per caratterizzare maggiormente le sedute, entrambe le versioni possono essere rifinite con una cucitura a vista.

divano Tokio Arflex

Claesson Koivisto Rune firma due nuovi prodotti per Arflex

tavolino Infinity Arflex

 

La struttura metallica continua del coffee table Infinity ricrea il numero 8 simbolo matematico dell’infinito.

Questo disegno asimmetrico apparentemente casuale crea un effetto estetico intrigante perchè l’aspetto del tavolo appare sempre diverso a seconda da dove lo si osserva.

tavolino Infinity Arflex

Claesson Koivisto Rune

Lo studio Claesson Koivisto Rune è stato fondato a Stoccolma nel 1995 da Mårten Claesson, Eero Koivisto e Ola Rune.

Lo studio, che inizialmente si occupava solo di progetti architettonici, dopo aver conseguito una serie di importanti riconoscimenti ha cominciato a dedicarsi anche al product design.

In questo settore lo studio Claesson Koivisto Rune ha collaborato con importanti brand come ad esempio Arflex, Artifort, Boffi, Fontana Arte, Muuto e Paola Lenti.

Claesson Koivisto Rune ha ottenuto molti premi ed è stato il primo studio a ricevere il prestigioso Red Dot in cinque differenti categorie.

Claesson Koivisto Rune firma due nuovi prodotti per Arflex

Nuovo divano okome : sistema trasformabile

Nuovo divano okome

Nuovo divano okome

Ancora una volta la natura è fonte di ispirazione per disegnare l’arredamento.

In questo caso Oki Sato dello studio Nendo prende spunto dalle forme dei ciotoli levigati dall’acqua per disegnare okome per Alias, un sistema componibile di imbottiti.

Il sistema include una vasta gamma di moduli che consentono di creare il divano okome in tante configurazioni diverse.

I volumi imbottiti riprendono le forme arrotondate dei sassi in modo stilizzato per formare schienali alti e bassi e sedute di diverse misure.

Si può così costruire con grande libertà la configurazione che più si addice allo spazio e alle esigenze giocando anche con i colori.

Le composizioni possono essere facilmente trasformate o arricchite con nuovi moduli se cambiano gusti ed esigenze o se ci si trasferisce in una nuova casa.

Okome è adatto sia agli spazi pubblici che agli ambienti domestici ed è declinato con rivestimenti in tessuto o in ecopelle.

Per completare la composizione si può aggiungere un tavolino con contenitore per i cavi in materiale plastico verniciato.

Il sistema include anche okome bed, un letto matrimoniale in tre misure con doghe in legno e testata e giroletto imbottiti.

divano okome alias

divano okome alias

divano okome alias

divano okome alias

letto okome alias

letto okome alias