Tag Archives: wallcovering

Carta da parati Polly : la stanza diventa una foresta incantata

Carta da parati Polly

Carta da parati Polly : la stanza diventa una foresta incantata

All’ultima edizione di Cersaie, il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno, Tecnografica ha presentato le ultime grafiche di carte da parati e pannelli decorativi.

Per rappresentare le carte da parati, l’azienda ha scelto di esporre Polly, una grafica in stile jungle dai colori delicati che riproduce un paesaggio incantato.

Carta da parati Polly Tecnografica

Lo stile pittorico caratterizzato da tratti lievi e da tonalità pastello può ricordare le illustrazioni dei libri di fiabe o i delicati disegni dell’arte orientale.

La grafica racconta in modo poetico le atmosfere esotiche delle foreste selvagge e rigogliose, dove fra i fiori e gli arbusti si mimetizzano i piccoli pappagalli gialli.

Carta da parati Polly Tecnografica

Carta da parati Polly Tecnografica

Pur essendo di grande impatto, la carta da parati Polly crea nella stanza un’atmosfera rilassante e suggestiva.

La carta da parati Polly è declinata in quattro varianti: Seafront, Village, River che presentano sfondi in colori pastello e

Panorama che ritrae sullo sfondo un paesaggio montuoso.

Carta da parati Polly Tecnografica

Caratteristiche tecniche

Le dimensioni e i colori della grafica sono personalizzabili in base alle esigenze del progetto.

L’illustrazione è interamente dipinta a mano e poi stampata in digitale con l’esclusiva tecnologia SD.

Come tutte le capsule collection di Tecnografica, Polly è proposta su 5 diversi supporti:

TNT e Fabric variabilmente strutturati, Skin dall’effetto levigato, Natural in fibra di cellulosa, privo di solventi chimici, colle viniliche e PVC.

A queste tipologie si aggiunge il supporto H2O in fibra di vetro che, grazie alle particolari caratteristiche di idrorepellenza, è indicato nella decorazione di ambienti umidi come il bagno, gli interni doccia e le spa.

Tutti i prodotti di Tecnografica sono prodotti nel rispetto dell’ambiente e della salute di chi abita gli spazi.

I supporti sono completamente ecologici, esenti da PVC e solventi, privi di metalli pesanti e formaldeide;

gli inchiostri di stampa sono certificati Greenguard Children & SchoolsSM e UL ECOLOGO.

Carta da parati Polly : la stanza diventa una foresta incantata

Carta da parati per esterni : Fibratex di Instabilelab

parati per esterni Fibratex Instabilelab

Carta da parati per esterni

Grazie alla tecnologia e ai materiali innovativi, non c’è più limite all’utilizzo della carta da parati.

Alcune marche del settore propongono già da tempo speciali tappezzerie per gli ambienti umidi utilizzabili in cucina e in bagno, anche al posto delle piastrelle nella doccia.

Guardando la foto sopra, penserete probabilmente ad un’abile elaborazione con Photoshop.

Vi sbagliate: oggi è possibile utilizzare la carta da parati anche sulle murature esterne degli edifici.

Ci ha pensato l’azienda veneziana Instabilelab che ha messo a punto una carta da parati che può essere utilizzata in esterni.

Ciò è reso possibile grazie a Fibratex, un tessuto in fibra di vetro con finitura ordita a trama stretta trattato con Tex Dekor, una resina dalle proprietà particolari.

Questo supporto ha un’ottima resistenza agli agenti atmosferici e quindi permette l’uso della carta da parati sulle pareti esterne.

Con questa nuova tipologia di carta da parati, le facciate degli edifici acquisiscono un’immagine estetica del tutto inaspettata.

Tutte le grafiche delle collezioni di Instabilelab possono essere riprodotte sul supporto Fibratex.

Gli effetti possono essere materici per evocare i rivestimenti tradizionali come i pois in cemento o le linee del legno ad effetto rustico.

Oppure sulle murature si può simulare un giardino verticale o creare un labirinto grafico che ricorda l’Antica Grecia.

parati per esterni Fibratex Instabilelab

parati per esterni Fibratex Instabilelab

Carta da parati per esterni

L’edificio può però essere vestito anche con decori che siamo abituati a vedere negli interni:

dagli effetti tipici dei tessuti come il pied de poule e le linee di colore fino ad arrivare al romantico roseto con fiori XXL che avete visto nella prima immagine.

Queste ultime interpretazioni sono più coraggiose e al momento possono lasciare un po’ perplessi. Però si sa, le novità fanno sempre quest’effetto!

Fibratex può essere utilizzata anche in ambienti umidi interni.

Gli altri prodotti di Instabilelab

Instabilelab propone anche Doorpaper, una carta adesiva per porte con finitura effetto lino.

Costruita a misura, Doorpaper ha il vantaggio di poter essere sostituita in qualsiasi momento.

Infine Instabilelab produce anche Acustica1 e Acustica2.

Questi parati in fibra di vetro sono accoppiati con un materassino alveolare.

Applicate in interni sul soffitto o sulle pareti riducono anche il riverbero e assorbono l’effetto eco migliorando la qualità acustica dell’ambiente.

Con queste nuove tipologie, la carta da parati non è più solo decorativa ma diventa anche funzionale.

Informazione tecniche sull’utilizzo di Fibratex negli esterni

Prima di applicare la carta da parati per esterni Fibratex bisogna preparare la parete che dovrà essere pulita, sgrassata e privata di vecchi smalti in fase di distacco.

Successivamente la superficie dovrà essere “abrasivata” superficialmente per favorire l’adesione del parato.

A completamento, sulla carta da parati saranno applicate:

la resina Tex Dekor, un prodotto bicomponente che garantisce elevate proprietà di ancoraggio su vari supporti, ottime proprietà meccaniche, buona resistenza all’abrasione, ai solventi e all’alcool etilico e ottima resistenza agli agenti atmosferici;

a seguire uno slip superficiale che riduce la ritenzione dello sporco.

Anche il collante e la resina sono forniti da Instabilelab.

Carta da parati per esterni

Nuova capsule collection Architetture

tappezzeria prisma Tecnografica

Nuova capsule collection Architetture

Il brand Tecnografica Italian Wallcoverings ha presentato una capsule collection di carte da parati con decori che mettono insieme la geometria e l’architettura.

I sette decori della collezione sono il risultato di uno studio dello spazio a cui viene data profondità attraverso blocchi di colore.

In questo articolo mostriamo le foto dei quattro decori Prisma, Area, Cubolibre e Forma.

carta da parati Prisma Tecnografica

Decoro Prisma

Le tonalità cromatiche in tinta unita degli incastri geometrici irregolari non sono piatte ma movimentate da chiaro scuri.

Questo effetto volutamente imperfetto richiama le texture materiche dei materiali utilizzati in architettura:

il cemento, la pittura muraria e il rivestimento delle pavimentazioni.

carta da parati Area Tecnografica

Decoro Area

carta da parati Area Tecnografica

Decoro Area

I colori molto particolari e ricercati sono i protagonisti della collezione:

il rosa tenue e il verde ottanio, l’arancione brillante e il grigio piombo, il giallo oro e il turchese, il blu carta da zucchero e il bordeaux.

Ogni decoro è proposto in una gamma di tonalità a contrasto.

Il trattamento pittorico tridimensionale che richiama i materiali dell’architettura fa sì che le carte da parati della collezione Architetture si abbinino con le

pavimentazioni creando un insieme armonico e vibrante.

carta da parati Cubolibre Tecnografica

Decoro Cubolibre

carta da parati Cubolibre Tecnografica

Decoro Cubolibre

Nuova capsule collection Architetture

Decoro Forma

Tecnografica Italian Wallcoverings

L’azienda attiva dal 1992 diventa uno dei leader nel settore del design per l’industria ceramica.

In seguito, forte dell’esperienza e della competenza grafica, dà vita a Tecnografica Italian Wallcoverings per creare e produrre linee di carte da parati.

La tecnologia di rilevazione grafica e di stampa di ultima generazione garantisce una elevata qualità grafica.

Le carte da parati sono offerte in diverse finiture.

L’azienda offre un servizio grafico per la personalizzazione dei prodotti.

I prodotti sono biocompatibili e hanno caratteristiche ecologiche.

Tecnografica Italian Wallcoverings propone anche una linea di pannelli decorativi di grande formato (fino a 150×300 cm), a ridottissimo spessore.

La misura dei pannelli è personalizzabile in base alle esigenze del progetto.

Nuova capsule collection Architetture

Carta da parati moderna : il bosco di bamboo

Carta da parati moderna

Bamboo Osborne & Little

Bamboo di Osborne & Little

La natura in tutte le sue forme è uno dei temi più esplorati dalle carte da parati.

Oggi ci focalizziamo sulle tappezzerie che ritraggono il bamboo dandone varie interpretazioni pittoriche o più grafiche.

Osborne & Little (foto sopra) interpreta il bamboo mettendo l’accento sulle canne della pianta esotica con una fitta sequenza di segni verticali ritorti. Il soggetto è declinato in sei varianti cromatiche.

Galanga di Casamance

Galanga di Casamance

In Galanga della collezione Sankara di Casamance il fitto bosco di bamboo è giocato con un trattamento più delicato.

Kimono di Glamora

Kimono di Glamora

Kimono della collezione Orient di Glamora riprende il tema in modo più evanescente riproducendo la proiezione delle ombre create dal sole che illumina le piante.

Bamboo di Farrow & Ball

Bamboo di Farrow & Ball

In Bamboo di Farrow&Ball le piante vengono disegnate con tratti grafici e decisi che sembrano tracciati a mano libera con la china o con il pennarello.

Carta da parati moderna

Il cinguettio nel bambù di Wallpepper

Infine nel soggetto Il cinguettio nel bambù di Wallpepper il bosco tracciato a pennellate veloci si popola di volatili dalle piume colorate che si sovrappongono alle piante come i ritagli di un collage.

Carta da parati moderna

Carte da parati natura: la giungla tropicale entra in casa

Carte da parati natura

Palm Jungle by Cole & Son

Carte da parati natura

Anche se il ritorno delle carte da parati nella decorazione di interni non è più una novità, ancora non ci ha stufato.

Le carte da parati sono un’ottima soluzione per dare all’ambiente un tocco personale.

Ma quando si tratta di scegliere ci si perde nelle moltitudine di proposte dei cataloghi delle aziende del settore.

Un soggetto che a me piace molto sono le Carte da parati natura che ricreano la giungla lussureggiante, non solo nei toni del verde ma anche in molte altre varianti cromatiche.

Ecco quindi qualche proposta “vegetale” per spaziare dalle interpretazioni più realistiche a quelle più astratte e stilizzate.

Il bellissimo soggetto Palm Jungle di Cole & Son è proposto in tantissime varianti di colore. Oltre ai toni del verde (vedi foto sopra), il decoro è declinato anche nei toni del blu, dell’azzurro e del grigio su altrettanti sfondi di colore tono su tono.

Se volete vedere un progetto nel quale è stata utilizzata proprio questa carta da parati, leggete l’articolo che abbiamo pubblicato ieri.

 

carta da parati Palm Jungle Cole & Son

Palm Jungle by Cole & Son

Nel soggetto Palm Leaves, Cole & Son declina questo decoro in modo più leggero e rarefatto.

Palm Leaves by Cole & Son

Palm Leaves by Cole & Son

Deco Palm, ancora di Cole & Son, tratta invece il soggetto “palme” in modo decisamente più astratto e stilizzato.

Deco Palm Cole & Son

Deco Palm by Cole & Son

In Oxygen della collezione Khroma di Agena, le foglie frastagliate verdi o gialle spiccano su un elegante sfondo nero.

Khroma Oxygen by Agena

Infine in Exotic di Glamora, il fogliame che si soprappone alle ombre create dal sole viene ripreso in proporzioni più grandi.

Exotic Glamora

Exotic by Glamora

Come utilizzare la carta da parati?

E’ più facile ottenere un effetto gradevole e sobrio che non annoia subito se vi limitate a rivestire solo uno dei muri della camera.

I toni di colore della Carta da parati possono essere ripresi negli accessori e negli arredi.

Eventualmente i colori più tenui possono essere richiamati anche nelle tinteggiature di altre murature.

Una volta invece si utilizzava la carta da parati su tutte le pareti della camera.

Attenzione, questa soluzione è molto più rischiosa, specialmente se il decoro è molto fitto e i colori sono scuri.

Le dimensioni della stanza potrebbero ridursi visivamente e l’effetto potrebbe risultare eccessivo e “claustrofobico”.

Se decidete comunque per questa soluzione, sarà meno rischioso scegliere una carta da parati con motivi ripetitivi piccoli e in colori chiari.

Rivestire tutta la stanza con la carta da parati è un’operazione molto delicata.

Però se si abbina bene con lo stile della casa e se è pensata in modo accurato, può dare risultati estremamente scenografici.

Un ultimo consiglio:

attenzione agli effetti trompe-l’œil e ai decori pittorici troppo grandi: potrebbero risultare kitsch, essere presto datati e stufarvi molto in fretta.