Tag Archives: design

I vasi scomponibili della collezione Faux Semblants di Ibride

vaso scomponibile ibride

I vasi scomponibili di Ibride

Le creazioni firmate da Ibride hanno sempre qualcosa di misterioso e inconsueto.

Come suggerisce il nome di questo studio di design francese, la sintesi o l’incrocio fra due funzionalità diverse è spesso alla base dell’originalità dei prodotti.

L’aspetto grafico è un ingrediente fondamentale e la poesia, il sogno, l’evocazione di epoche passate e di Paesi lontani sono i temi ricorrenti.

Ad esempio, i vasi della collezione Faux Semblants che evocano le forme dei preziosi vasi cinesi, non sono esattamente ciò che sembrano.

vaso scomponibile ming ibride

vaso scomponibile yuan ibride

Ogni vaso si scompone infatti in diversi “strati” così si trasforma in un sofisticato servizio per la tavola.

Una volta scomposti, i vasi monocromatici rivelano i colori delle bellissime grafiche che decorano ogni elemento.

vaso scomponibile ibride

vaso scomponibile ibride

Per scoprire il lato nascosto dei vasi, l’utilizzatore deve interagire con essi.

Prima ancora di capire che il vaso si può scomporre, si rimane sorpresi già alzando il coperchio perché all’interno non c’è un volume vuoto.

Questa ambiguità che coniuga funzioni diverse in un solo oggetto è molto intrigante ma ha anche una valenza pratica perché, quando il servizio da tavola non serve, diventa un elegante oggetto decorativo.

vaso scomponibile ibride

vaso scomponibile ibride

vasi scomponibili

Lo studio Ibride è nato nel 1996 dall’incontro la grafica Carine Janin e i fratelli designer Rachel e Benoît Converse.

Il design di Ibride sfida la normale percezione degli oggetti giocando sulla doppia identità / funzione degli oggetti e sulla sintesi fra passato e presente, fra reale e immaginario.

I vasi scomponibili della collezione Faux Semblants di Ibride

Nuova lampada Elastica : un nastro di luce e colore

lampada Elastica Martinelli Luce

Nuova lampada Elastica

La tecnologia Led ha aperto tante nuove possibilità per quanto riguarda il design degli apparecchi illuminanti.

All’ultima edizione di Euroluce, nel contesto del Salone del Mobile di Milano, sono state presentate diverse lampade lineari che sono espressione della potenzialità offerte da questa tecnologia.

Elastica disegnata da Habits per Martinelli Luce è una di queste.

Questa nuova lampada si potrebbe descrivere come un nastro di tessuto luminoso che interagisce in modo inconsueto con il suo utilizzatore.

lampada Elastica Martinelli Luce

lampada Elastica Martinelli Luce

La lampada lineare è costituita da una strip Led flessibile che si può tendere da terra fino al soffitto, anche inclinata.

Realizzata con un materiale elastico che permette l’adattabilità alle diverse altezze dell’ambiente, la strip è mantenuta aderente al pavimento grazie ad un peso fissato all’estremo inferiore.

lampada Elastica Martinelli Luce

Elastica si accende e si spegne semplicemente esercitando una breve trazione sul nastro (pull and release).

Con un movimento verso l’alto o verso il basso più lento e trattenuto (pull up/down and hold) si regola invece l’intensità della luce.

lampada Elastica Martinelli Luce

La lampada Elastica è realizzata in tessuto bicolore:

sul lato bianco c’è la strip Led che diffonde la luce mentre l’altro lato è colorato.

Nuova lampada Elastica

I segni geometrici di luce e colore decorano l’ambiente con un effetto molto caratterizzante e si adattano facilmente anche a spazi di altezze variabili.

In più il funzionamento dei nastri luminosi permette un dialogo istintivo e originale con l’utilizzatore.

La nuova lampada Elastica è un nastro di luce e colore

Passaggio pedonale in 3D testato a Londra

Passaggio pedonale in 3D

Passaggio pedonale in 3D testato a Londra

Per far rallentare le automobili in presenza degli attraversamenti pedonali è stato tentato davvero di tutto.

A Londra, in St John’s Wood nei pressi di una scuola, la municipalità sta testando un nuovo sistema:

le strisce sono state disegnate con una grafica 3D che crea l’illusione ottica della presenza di una rampa sulla strada, rendendo così l’attraversamento più visibile.

Questo dislivello “virtuale” fa sì che i conducenti siano portati istintivamente a rallentare.

La grafica è fatta in modo da avere lo stesso effetto ottico in tutti e due i sensi di marcia.

Se i test avranno successo, questa grafica sarà replicata in altri punti della città.

Una curiosità: questo innovativo attraversamento pedonale è a pochi minuti da Abbey Road dove ci sono le strisce pedonali rese famose dai Beatles.

Il nuovo “3D zebra crossing” diventerà probabilmente un’altra attrazione turistica da fotografare.

Dei sistemi simili a questo passaggio pedonale sono già stati testati in altri Paesi come gli Stati Uniti e l’India, dove si sono già registrati dei risultati positivi.

Passaggio pedonale in 3D testato a Londra

B&B Italia, Flos e Louis Poulsen insieme al Salone del Mobile

stand design holding

B&B Italia, Flos e Louis Poulsen insieme al Salone del Mobile

Di anno in anno il Salone del Mobile e il Fuorisalone diventano sempre più grandi, confermando Milano come la capitale del design italiano e mondiale.

Fra le marche partecipanti quest’anno alla 58a edizione del Salone, un primato va a Design Holding, il nuovo gruppo formato nel settembre 2018 da B&B Italia, Flos e Louis Poulsen.

Per il suo esordio al Salone il gruppo si è presentato con uno stand di ben 4.000 mq, probabilmente il più grande mai realizzato nella storia della manifestazione.

Al di là della vastità dello stand e del suo contenuto molto interessante, l’allestimento della galleria che conduceva alla hall dell’area espositiva è stata una sorpresa.

B&B Italia, Flos e Louis Poulsen

Le pareti della galleria sono state decorate con una sequenza di disegni al tratto interattivi che raffiguravano i prodotti più noti del gruppo insieme ai designer che li hanno creati.

Grazie ad un sistema di proiezione, le rappresentazioni si animavano quando venivano toccati alcuni punti evidenziati sulle pareti.

Le illustrazioni prendevano vita mettendo in luce con brevi sequenze animate la caratteristica saliente di ogni prodotto: la fonte di ispirazione che lo ha generato oppure la particolarità del design o del sistema costruttivo.

Le storie dei prodotti e dei loro creatori sono state raccontate in modo semplice, originale, poetico e spiritoso.

Quando si ha una storia ricca, una personalità inconfondibile e dei prodotti icona come i brand B&B, Flos e Louis Poulsen non c’è bisogno di ostentare nulla.

Ma anzi… si può avvicinare e coinvolgere il pubblico in modo simpatico e leggero, senza prendersi troppo sul serio.

Lo stand progettato da Calvi Brambilla

Per esaltare le tre forti identità individuali, le tre aziende hanno esposto le loro collezioni in tre aree distinte dello stand.

Nel suo spazio B&B Italia ha presentato molte novità che comprendono sistemi di sedute, poltrone, tavoli, librerie, panche, sgabelli e complementi disegnati da Antonio Citterio, Piero Lissoni, Michael Anastassiades, Vincent Van Duysen, Naoto Fukasawa e Paolo Nava.

Anche Maxalto disegnato e coordinato da Antonio Citterio ha ampliato la sua proposta con pezzi inediti e nuove versioni di prodotti già presenti in collezione.

Inoltre B&B Italia ha celebrato il 50mo anniversario della sua gamma di sedute partecipando anche al Fuorisalone con un allestimento dello store di Via Durini dedicato alla iconica serie UP di Gaetano Pesce di cui vi mostriamo le immagini qui sotto.

B&B store

Up 50 B&B store

Up 50 B&B store

Tornando nello stand Design Holding nel Salone, nel suo spazio Flos espone molti nuovi prodotti e una riedizione della lampada Chiara di Mario Bellini in occasione del 50° anniversario dalla sua produzione.

stand Flos

Coordinates Flos

Belt Flos

my circuit Flos

Heco Haeru Flos

Infine Louis Poulsen, nella cornice della sua gamma prodotti, presenta la lampada OE Quasi disegnata da Olafur Eliasson.

Louis Poulsen

Il gruppo Design Holding

Il settore dell’arredamento di design in Italia è ancora molto frammentato e molte aziende sono tuttora in mano alle famiglie che le hanno fondate.

Per poter competere sul mercato globale, questo è un punto di debolezza in quanto le aziende individualmente non hanno le dimensioni e le risorse sufficienti.

Questa criticità potrà essere colmata attraverso fusioni e acquisizioni con altre realtà del settore complementari.

Design Holding nato dall’unione di B&B, Flos e Louis Poulsen è il più grande gruppo globale nel settore del design di alta gamma di origine europea.

Questa unione, che non è la prima nel settore dell’arredamento di design, testimonia l’attuale forte tendenza verso l’aggregazione dei marchi, come del resto è già avvenuto in molti altri settori compreso il mondo della moda.

Per consolidare la sua posizione sul mercato globale, è probabile che Design Holding acquisirà in futuro altri marchi con l’obiettivo di creare efficienza e altre sinergie.

Grazie alla formazione del gruppo, Flos ad esempio inizierà a distribuire in Italia i prodotti di Louis Poulsen.

B&B Italia, Flos e Louis Poulsen insieme al Salone del Mobile

Le lampade gioiello di Larose Guyon

 

 

lampada Coco Larose Guyon

Le lampade gioiello di Larose Guyon

Le perle sono da sempre un ingrediente fondamentale della gioielleria.

Come non ricordare l’inconfondibile eleganza senza tempo di Grace Kelly, Jackie’O e Audrey Hepburn illuminate da un collier di perle?

Il filo di perle divenne una icona di stile negli anni ’30 grazie a Coco Chanel che non usciva mai senza e che fece diventare questo accessorio un classico dell’haute couture.

lampada Coco Larose Guyon

Filo di perle luminoso per decorare gli interni

Larose Guyon rende omaggio alla stilista con la lampada Coco che riproduce in formato macro un collier di oro e perle.

La sospensione, che nonostante le sue dimensioni generose è visivamente leggera, ha un impatto scenografico sofisticato e sorprendente.

lampada Coco Larose Guyon

 

I dieci globi di vetro soffiato di questo gioiello luminoso possono essere disposti in diverse configurazioni.

La composizione è completata da un contrappeso e da un gancio;

quest’ultimo può essere spostato da una “perla” all’altra per far sì che la lampada si adatti perfettamente all’ambiente.

lampada Coco Larose Guyon

La lampada Coco è interamente realizzata a mano ed è declinata in diverse finiture come l’ottone, il rame, il nichel e il nero fossile.

Inoltre le sfere in vetro soffiato possono essere colorate per inserirsi cromaticamente nel contesto.

lampada Coco Larose Guyon

lampada Coco Larose Guyon

lampada Coco Larose Guyon

Le lampade gioiello di Larose Guyon

Larose Guyon

L’azienda Larose Guyon fondata nel 2014 da Audrée L. Larose e Félix Guyon ha sede in un villaggio vicino a Montréal.

I due designer coniugano due visioni complementari per creare oggetti eleganti ma allo stesso tempo semplici e funzionali.

Pur operando in un altro settore, la filosofia di Larose Guyon ha molto in comune con dell’haute couture:
l’obiettivo è infatti interpretare i materiali preziosi di lusso con una grande sobrietà formale per creare degli oggetti di alta gamma originali, distintivi e curati nei minimi dettagli.

I prodotti sono caratterizzati da una estetica romantica che porta nella vita quotidiana la poesia e la bellezza.

Le ispirazioni vengono dall’arte e dalla natura e spaziano negli stili di epoche diverse.

Le lampade gioiello di Larose Guyon