Tag Archives: poltrona

Nuova collezione Globe Trotter di Marcel Wanders

collezione globe trotter roche bobois

Nuova collezione Globe Trotter di Marcel Wanders

In questi giorni tutti gli showroom italiani di Roche Bobois stanno esponendo la nuova collezione Globe Trotter disegnata da Marcel Wanders.

Lo stile eclettico della collezione è caratterizzato da tanti richiami etnici che sono però reinterpretati in modo surreale e fantasioso, “alla maniera di Marcel Wanders“.

collezione globe trotter roche bobois

Non si tratta quindi di un giro intorno al mondo, ma piuttosto di un viaggio fra le pagine dei libri di storia e dei romanzi che raccontano di grandi scoperte ed esplorazioni.

La collezione è un omaggio all’esploratore che ognuno di noi ha sognato di diventare. Il viaggio è un’esperienza che trasforma

dice Marcel Wanders

per questo volevo che ogni creazione racchiudesse la sensazione di aver portato a casa un tesoro da un Paese lontano”.

collezione globe trotter roche bobois

La famiglia Globe Trotter è numerosa: oltre a divani, poltrone, tavoli e buffet comprende anche complementi ed accessori come lampade, tappeti, tavolini e cuscini.

Nuova collezione Globe Trotter

In questo articolo non possiamo mostrarveli tutti, quindi ne scegliamo alcuni.

divani mongolfiere roche bobois

 

Nelle linee arrotondate del divano Montgolfière c’è qualcosa di sorprendente:

la bombatura della parte terminale dei braccioli riproduce la forma dei palloni aerostatici inventati dai fratelli Montgolfier.

Al divano Montgolfière, che è proposto da Roche Bobois in varie lunghezze, si possono abbinare la poltrona e il grande pouf rettangolare.

poltrona mongolfiere roche bobois

lampade Up roche bobois

Anche le lampade Up, in versione da terra e da appoggio, si ispirano alla forma delle mongolfiere.

tavolini Chess roche bobois

La serie dei tavolini alti e bassi Chess declina in vari materiali e colori la forma degli scacchi.

tappeti roche bobois

I tappeti Moucharabieh e Parquet sono annodati a mano.

Il primo è in lana della Nuova Zelanda e juta mentre il secondo è in lana della Nuova Zelanda e lurex.

tavolo La Parisienne Roche Bobois

I tavoli La Parisienne rettangolari, quadrati o rotondi hanno una particolarità sexy:

le gambe sono “vestite” con delle calze realizzate con i tessuti della collezione esclusiva Globe Trotter.

Nuova collezione Globe Trotter di Marcel Wanders

Design espressivo che comunica messaggi

 

poltrona Smile Paola Lenti

Design espressivo che comunica messaggi

Le espressioni e i gesti degli esseri umani sono spesso fonte di ispirazione per i designer.

In questo articolo mostriamo alcuni arredi dotati di “espressività umana”.

Componibili Smile KartellKids

I Componibili in plastica disegnati da Anna Castelli Ferrieri per Kartell sono diventati icone del design italiano.

Fabio Novembre li ha reinterpretati nella giocosa versione Smile dedicata ai più piccoli.

Le forature tonde che servono per aprire i Componibili cambiano forma per diventare una faccia sorridente che fa l’occhiolino e che assomiglia alle espressioni stilizzate degli emoji.

Design espressivo

poltrona Smile Paola Lenti

Quando è vista dall’alto anche la poltrona Smile di Paola Lenti sembra sorridere.

La fessura curva al centro della seduta imbottita assomiglia ad una bocca.

Oltre alla poltrona, la serie Smile comprende anche un divano a due posti e un pouf-contenitore.

poltrona Lock Bonaldo

Invece il design della poltrona Lock disegnata da Alessandro Busana per Bonaldo evoca un caldo abbraccio.

La fascia imbottita che si chiude su se stessa come un nastro forma senza soluzione di continuità seduta e schienale.

Questo disegno fluido mette al centro l’uomo ed esprime un senso di protezione e comfort.

poltrona Lock Bonaldo

Il designer Alessandro Busana commenta così la poltrona:

“Penso che la sensazione di protezione e sicurezza sia qualcosa che cerchiamo sempre. E’ ciò che contraddistingue un luogo accogliente e familiare, come la propria casa, e lo rende diverso da un luogo qualsiasi”.

Design espressivo che comunica messaggi

Collezione WAM per arredare la casa e gli spazi pubblici

Collezione WAM di Bross Italia

Collezione WAM di Bross Italia

La collezione WAM disegnata da Marco Zito per Bross Italia comprende pouf, panche, sedute lounge e tavolino.

Il pouf e le panche di due diverse lunghezze condividono lo stesso design pulito e moderno:

la scocca con le gambe sottili abbraccia le estremità di un cuscino imbottito trapuntato di alto spessore.

WAM di Bross Italia

La poltrona avvolgente è caratterizzata dal contrasto cromatico della parte superiore dello schienale e da gambe sottili in metallo che si allungano per accogliere la scocca.

poltrona WAM di Bross Italia

Collezione WAM di Bross Italia

Collezione WAM di Bross Italia

Un tavolino completa la collezione.

Gli elementi della serie WAM (acronimo di “Wait a Minute”) sono molto adatti per essere utilizzati in gruppo.

Il designer

Marco Zito si è laureato in architettura all’università IUAV di Venezia sotto la supervisione di Vittorio Gregotti.

Nello stesso ateneo è professore associato di Industrial Design.

A Venezia ha fondato il suo studio che si occupa di product design, interior design e architettura

Ha collaborato con molte marche non solo del settore dell’arredamento come ad esempio Foscarini, Agape, Viabizzuno e Lavazza e Fila.

I progetti firmati dallo studio hanno ottenuto premi e riconoscimenti importanti.

Collezione WAM per arredare la casa e gli spazi pubblici

Nuovi prodotti Bonaldo disegnati da Fabrice Berrux

libreria Cabinet de Curiosité

Nuovi prodotti Bonaldo

In questo articolo presentiamo alcune novità di Bonaldo che nascono dalla collaborazione avviata con il designer francese Fabrice Berrux.

La prima è Cabinet de Curiosité, una libreria componibile dal design molto particolare che si compone di sei moduli differenti accostabili liberamente.

L’ispirazione nasce chiaramente dall’architettura, con moduli che costituiscono delle facciate con un numero variabile di nicchie ad arco.

Fabrice Berrux spiega così la genesi del progetto che nasce dal ricordo del nonno:

“Questa libreria è un omaggio al mio nonno parigino. Nel suo appartamento, una stanza mi affascinava più di qualsiasi altra.

Era quella che lui occupava la sera fino a notte fonda: il suo studio, o meglio la sua camera delle meraviglie, il suo cabinet de curiosité.

Un luogo per la riflessione, la creazione e i ricordi, dove si mescolavano libri, quadri, maschere, sculture e mille altri oggetti ‘indispensabili'”.

libreria Cabinet de Curiosité

divano Panorama Bonaldo

La seconda novità è Panorama, una collezione di imbottiti caratterizzata da linee decise enfatizzate da impunture.

Tutto il sistema si basa sulla figura geometrica esagonale che dà luogo come unità di base al pouf.

divano Panorama Bonaldo

Con l’aggiunta di braccioli e schienale, il pouf si trasforma in poltrona.

Il divano è una elaborazione della stessa forma geometrica.

divano Panorama Bonaldo

poltrona Stone Bonaldo

Infine, sempre di Fabrice Berrux, mostriamo la poltrona Stone.

In questo caso l’ispirazione viene dalla natura. I tagli e le rotondità della scocca riprendono le forme irregolari delle rocce e dei tronchi d’albero.

Nuovi prodotti Bonaldo

La poltrona Stone, rivestita in pelle o ecopelle, può essere personalizzata con tre diverse basi:

in tondino di metallo, con quattro gambe in legno di frassino oppure con base in legno girevole.

Nuovi prodotti Bonaldo disegnati da Fabrice Berrux

Wings Bed : il letto con le ali di Jaime Hayon

letto wings bed Wittmann

Wings Bed

Il design del letto Wings Bed rimanda immediatamente ad un tipo di poltrona che ha fatto la storia dell’arredamento:

la bergère, chiamata in inglese “wings chair” e anche conosciuta in Italia con il nome di “poltrona con le orecchie“.

Questa tipologia di seduta imbottita fa la sua apparizione per la prima volta in Inghilterra nel 1600 e diventa molto popolare in Francia verso il 1725 per arredare le dimore nobili.

Fu in quel periodo che l’abitudine di addossare gli arredi e le sedute sul perimetro della stanza lasciò posto ad un arredamento più libero in centro stanza, sovente intorno al camino.

Lo scopo delle “ali” della bergère era infatti quello di proteggere la testa e il busto dalle correnti d’aria, intrappolando il calore proveniente dal focolare.

Nel corso delle epoche successive, la bergère venne modificata nelle forme pur mantenendo le sue dimensioni generose ma soprattutto il suo segno distintivo: le “ali” ai lati dello schienale.

Sicuramente uno dei motivi del successo di questa poltrona è l’estrema comodità e la conformazione raccolta che ne fa un piccolo angolo di relax dedicato alla lettura o al riposo.

Wings bed

letto wings bed Wittmann

 

letto wings bed Wittmann

Per disegnare Wings bed per il brand viennese Wittmann , Jaime Hayon prende spunto dalla wings chair.

Wings bed è un letto moderno dove le ali assumono una forma decisa e geometrica.

Questi elementi laterali che affiancano la testiera si aprono e si chiudono diventando un elemento decorativo che garantisce intimità solo quando serve.

Sotto le ali sono presenti due comodini rivestiti in pelle che sono illuminati da faretti a led orientabili ancorati ai montanti metallici neri verniciati a polvere.

Wings bed

 

Wings Bed : il letto con le ali di Jaime Hayon