Tag Archives: ristrutturazione

NUOVI RIVESTIMENTI MUTINA: COVER, PIANO E TAPE

Rivestimento Cover Mutina

Rivestimento Cover

Nuovi rivestimenti Mutina

Mutina ha recentemente presentato i rivestimenti Cover, Piano e Tape.

Il denominatore comune delle tre collezioni sono i decori grafici, declinati però in tre modi diversi.

In Cover le grafiche sono sovrapposte per creare su lastre di grande formato (100 X 300 cm) delle zone di diversa intensità.

Patricia Urquiola che ha disegnato la collezione si è ispirata ai mutamenti che cambiano il paesaggio al passaggio delle nuvole.

Nuovi rivestimenti Mutina

Rivestimento Cover

La collezione Piano disegnata da Ronan & Erwan Bouroullec è invece caratterizzata da grafiche che con lievi vibrazioni fanno sparire le tipiche geometrie delle piastrelle affiancate (vedi foto sotto).

Per creare questo effetto i designer hanno preso spunto dalle immagini distorte dei riflessi sull’acqua.

Rivestimento Piano Mutina

Rivestimento Piano

Rivestimento Piano Mutina

Rivestimento Piano

Nella collezione Tape creata dai designer di Raw Edges le grafiche multicolore o tinta unita si appoggiano con continuità sullo sfondo delle piastrelle (vedi foto sotto).

Il passaggio fra pattern diversi avviene in modo morbido e graduale. Questa collezione è realizzata in grès porcellanato smaltato nel formato 20,5 x 20,5 cm.

Rivestimento Tape Mutina

Rivestimento Tape

Rivestimento Tape Mutina

Rivestimento Tape

Accanto alle tre nuove collezioni, Mutina ha inoltre presentato la versione su lastre in formato XL (100 x 300 cm) delle sue collezioni di successo Déchirer e Folded.

MONOLOCALE A PARIGI IN SOLI 11 MQ

Monolocale a Parigi

monolocale a Parigi

Monolocale a Parigi

Progettare un monolocale funzionale e esteticamente piacevole in uno spazio di soli 11 mq è una sfida non da poco.

Lo studio di architettura e design Batiik Studio fondato dall’architetto Rebecca Benichou ci è riuscito brillantemente.

Il progetto di interni di Batiik Studio sfrutta in modo intelligente e funzionale il poco spazio disponibile con arredi progettati su misura che dialogano perfettamente fra di loro giocando sull’elemento architettonico dell’arco.

Le linee della nicchia che ospita la piccolissima cucina vengono riprese nell’arredo accanto che contiene nella parte inferiore un tavolino a ribalta da estrarre solo quando serve.

Il motivo dell’arco viene ripreso anche nell’armadio a muro e nella porta di accesso al bagno che, grazie al rivestimento a specchio, amplia visivamente lo spazio.

I segni semplici e puliti caratterizzano l’interno con una nota di eleganza a cui contribuisce anche la scelta dei colori soft: bianco prevalente e un delicato color crema per la cucina.

Il blu elettrico che emerge nei profili e nelle superfici più nascoste del tavolo a scomparsa è una sorpresa sofisticata di grande effetto.

Un divano letto grigio chiaro e un tavolino azzurro polvere completano le dotazioni del monolocale.

interno Batiik Studio

interno Batiik Studio

monolocale Batiik Studio

interno Batiik Studio

monolocale Batiik Studio

 

CARTA DA PARATI PER IL BAGNO

Carta da parati per il bagno

carta da parati per il bagno

Tornata da tempo di gran moda nella decorazione di interni, la carta da parati è ora una valida alternativa anche per rivestire il bagno.

Sono infatti numerose le aziende del settore che hanno messo a punto prodotti impermeabili e resistenti all’umidità che possono essere impiegati per rivestire tutto l’ambiente bagno, compreso lo spazio doccia.

Dal punto di vista decorativo, la continuità della carta da parati offre maggiore libertà in quanto supera i limiti compositivi dei rivestimenti ceramici e in gres condizionati dal formato delle piastrelle o delle lastre.

Inoltre la carta da parati ha anche il vantaggio di poter essere facilmente sostituita quando si decide di rinnovare l’immagine del bagno.

Nelle immagini di questo articolo mostriamo alcune delle tante grafiche delle carte da parati di Instabilelab.

L’azienda veneziana propone tutte le collezioni anche nella versione per ambienti umidi.

Due sono le tipologie di texture disponibili: Fibra Glass (fibra di vetro più appretto) e Fibra Tex (tessuto di vetro).

La superficie non liscia al tatto di entrambe le texture fa sì che la parete sembri rivestita da un tessuto.

carta da parati Instabilelab

Instabilelab carta da parati

carta da parati per il bagno

Instabilelab carta da parati

Carta da parati Instabilelab

APPARTAMENTO SUL LUNGOMARE DI LISBONA

Appartamento sul lungomare di Lisbona

interno rar studio

La ristrutturazione di questo appartamento al primo piano di un edificio della fine del 19mo secolo che si affaccia sul lungomare di Lisbona è firmata da rar.studio.

Gli interni caratterizzati da una eleganza semplice e informale trasmettono una piacevole sensazione di serenità.

Questo risultato è stato ottenuto grazie a scelte progettuali precise che rendono l’immagine degli interni più contemporanea senza snaturarne il carattere classico originario.

Gli elementi originari che decorano gli interni e che danno carattere agli interni sono stati conservati inserendosi armoniosamente nel contesto reso moderno dalla ristrutturazione.

Il bianco accostato ai toni caldi della pavimentazione restaurata in listoni di legno prevale in tutti gli ambienti rendendo l’atmosfera luminosa e rarefatta e dando continuità a tutti gli ambienti.

Nella cucina le piastrelle originali in ceramica con decori blu che rivestono le murature sono state mantenute.

La distribuzione degli spazi è stata mantenuta ad eccezione dei due bagni che sono stati rivisti per creare una suite matrimoniale e una grande lavanderia.

I bagni sono stati impreziositi con un rivestimento in marmo portoghese con venature in delicate tonalità pesca.

Fra la suite padronale, i due bagni e la cucina che occupano gli spazi a ovest e la zona giorno, lo studio e la seconda camera da letto che occupano invece gli spazi a est ci sono tre ambienti passanti arredati con ampie armadiature a tutta altezza.

 

interno rar studio

appartamento a Lisbona

appartamento a lisbona

appartamento sul lungomare di lisbona

interno rar studio

appartamento sul lungomare di lisbona

 

 

INTERNI – RESIDENZA IN UN ANTICO MONASTERO

interno di Edoardo Milesi Archos

Nella Bergamo Alta un edificio di grande pregio storico vincolato dalle Sovrintendenze ai beni monumentali archeologici e architettonici paesaggistici della Lombardia è stato trasformato in una esclusiva residenza.

L’edificio che risale alla tarda epoca medioevale era all’origine un monastero. Successivamente fu convertito in uno studentato e negli anni ’70 venne venduto e frazionato in unità abitative.

La complessa e delicata ristrutturazione curata dallo studio Edoardo Milesi / Archos ha innanzitutto previsto la demolizione di tutti i tramezzi costruiti negli anni ’70. Ciò ha consentito di riportare al suo stato originale l’architettura caratterizzata da portoni ad arco, trifore, ampie finestrature con elementi a croce e coperture voltate a stella.

L’intervento di svuotamento ha restituito agli interni la loro fluidità consentendone una “lettura” d’insieme che ha portato all’individuazione di quattro macro aree che si snodano pressoché senza interruzioni lungo un percorso di 25 metri.

Ad ogni area è stata poi assegnata una funzione per soddisfare le esigenze della nuova destinazione d’uso.

La prima area aperta sulla terrazza è stata dedicata alla zona giorno che comprende anche una biblioteca, uno studio e una stanza hobby. Sempre in quest’area è stata costruita una scatola in acciaio e vetro che contiene la cucina. La trasparenza della struttura permette la vista sulla corte interna che è stata trasformata in giardino d’inverno.

La zona notte è stata articolata in due aree distinte. La prima, riservata ai figli, prevede due ambienti accessibili dalla biblioteca attraverso un disimpegno. La seconda ospita invece la camera padronale dotata di una grande cabina armadio, di un’area fitness e di due bagni. In questi ultimi una porzione della pavimentazione è stata realizzata in vetro per permettere la vista sul livello sottostante e illuminarlo con la luce zenitale.

Nel suggestivo ambiente al piano inferiore è stata realizzata una piscina-hammam. La scala nera illuminata da fessure di luce che parte dall’area fitness termina direttamente nella piscina ricavata in quella che era in origine la cisterna per la raccolta dell’acqua piovana.

I materiali impiegati nella ristrutturazione sono preziosi. Per le pavimentazioni del soggiorno, della cucina, della zona notte e per le passerelle della piscina sono state utilizzate tavole in teck di recupero. Per i rivestimenti dei bagni e delle zone relax è stato scelto il travertino insieme al granito Nero d’Africa bocciardato o scanalato a mano. Le pareti e le volte sono state finite con intonaco di calce schiacciato a spatola.

L’arredamento degli interni è elegante ed essenziale e le armadiature sono integrate all’interno delle interpareti che dividono gli ambienti. Questi elementi di separazione arrivano solo ad una certa quota per far sì che l’architettura originaria dell’edificio risulti protagonista.

Foto di Ezio Manciucca

interno di Edoardo Milesi Archos

interno di Edoardo Milesi Archos

interno di Edoardo Milesi Archos

interno di Edoardo Milesi Archos

interno di Edoardo Milesi Archos

interno di Edoardo Milesi Archos

interno di Edoardo Milesi Archos

interni