Tag Archives: architettura

GLI INTERNI DI SANDRA TARRUELLA

Pez Vela Chirringuito Sandra Tarruella

Lo studio di architettura della spagnola Sandra Tarruella ha firmato moltissimi progetti di interni perlopiù in Spagna ma anche in Europa e Nord-America. I progetti, di grande impatto e uno più bello dell’altro, riguardano spazi pubblici come ristoranti, bar, hotel, punti vendita e uffici ma anche spazi privati. La filosofia dello studio è creare ambienti capaci di trasmettere emozioni. Infatti tutti gli interni, pur essendo molto moderni, conservano sempre un’atmosfera molto calda e accogliente che li rende molto piacevoli da vivere sia per i clienti che per le persone che vi lavorano. Lo studio di Sandra Tarruella interpreta le esigenze e i gusti del singolo cliente, mixando soluzioni all’avanguardia e tecniche tradizionali con una grande competenza nell’utilizzo dei materiali. Ad esempio il ristorante Pez Vela Chiringuito di Barcellona è caratterizzato dall’accostamento di materiali industriali e naturali. Il frequente cambio di livello nella pavimentazione muove lo spazio, costruendo un grande salotto con sedute in muratura. I toni di colore sono quelli neutri dei materiali e i volumi sono resi più leggeri da fughe luminose che li staccano da terra.

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

OBLO’ SUI TETTI DI STOCCOLMA

interno stoccolma

A Stoccolma l’artista e designer di interni Caroushka Streijiffert ha trasformato il sottotetto di un edificio dell’inizio del XX secolo nella sua particolarissima casa-atelier. Lo spazio era molto affascinante ma anche molto complesso da riutilizzare in quanto presentava ambienti di diversa forma e altezza e molte linee curve. Inoltre le condizioni erano pessime quindi la ristrutturazione ha comportato anche importanti interventi strutturali. Per aumentare la luminosità è stata creata una grande apertura vetrata nel tetto e nel salone sono state aperte delle singolari finestre a oblò dalle quali si gode di una splendida vista sui tetti della città vecchia e sul mar Baltico. Il pavimento è stato rifatto accostando il cemento con il legno di betulla. La decorazione gioca con lo stile industriale originario dello spazio evidenziandone i contrasti. Molti arredi sono stati realizzati su misura, altri invece sono classici del design come le sedie Thonet intorno al tavolo della grande cucina. La biblioteca è un ambiente veramente particolare: le pareti curve sono ricoperte da una libreria a tutta altezza e al centro c’è solo una poltrona degli anni ’30 in metallo che crea un effetto teatrale. Una scala a chiocciola in metallo porta nel bagno minimalista dove è protagonista la vasca in Corian disegnata da Claudio Silvestrin per Boffi. Una seconda scala rettilinea porta invece agli altri ambienti del livello superiore.

COMMENTA QUESTO ARTICOLO

HOTEL AIRE DE BARDENAS

hotel aire de bardenas

In Spagna, a sud-est della Navarra si estende il  Parco Naturale di Bardenas Reales dichiarato dall’Unesco Riserva Mondiale della Biosfera. E’ un territorio roccioso semidesertico arso dal sole, modellato dalle piogge e dal vento dove ampie pianure si alternano a dirupi e colli. Mimetizzata in questo luogo magico e silenzioso, a 3 km da Tuleda, si trova l’architettura semplice dell’ hotel Aire de Bardenas progettato dallo studio catalano Lopez+Rivera. 22 container facili da assemblare e riciclare ospitano le camere, tutte dotate di grandi vetrate a tutta altezza che incorniciano la vista eccezionale sul paesaggio selvaggio e primitivo.

ARCHITETTURA IN GIRO PER L’ITALIA

trulli Alberobello

Il trullo è un’antica abitazione contadina di forma quadrata con il tetto a cono rovesciato che termina in un pinnacolo. I trulli sono probabilmente di origine turca e per la loro forma caratteristica sembrano delle sculture che spiccano all’orizzonte. I più famosi sono ad Alberobello e dal 1996 sono patrimonio protetto dell’Unesco. Se ne trovano però in tutta la Puglia dove ce ne sono circa 10.000 di cui molti sono ancora abitati. All’interno al centro è posto il soggiorno mentre ai lati ci sono le alcove, delle grandi nicchie scavate nello spessore dei muri dove trovano posto i letti. Alcuni sono stati meravigliosamente ristrutturati per diventare case di vacanza o alberghi diffusi, come ad esempio il luxury hotel Le Alcove.

RIETEILAND HOUSE

Rieteiland House - Hans van Heeswijk Architects

Ad Amsterdam nella bellissima Rieteiland House progettata dallo studio olandese Hans van Heeswijk Architects si vive dentro ma è come abitare all’aria aperta. La facciata sul mare è infatti interamente costruita con lastre di vetro mentre il lato sulla strada è rivestito con pannelli di alluminio forato. Gli ampi spazi aperti degli ambienti a doppia altezza distribuiti sui tre livelli appaiono ancora più grandi per l’assenza di barriere cieche sulle vedute esterne. L’interno molto moderno è caratterizzato da materiali freddi come il cemento, il vetro e l’acciaio scaldati da toni più caldi come quelli del materiale di rivestimento del volume chiuso segnato da sottili finestrature a nastro rosse.