Tag Archives: architettura

VILLA IN BLACK AND WHITE

studio A.T.E.R. - Zenucchi arredamento

Un corpo centrale bianco delimitato ai lati da due volumi verticali scuri con il primo livello a sbalzo: sono questi gli elementi che caratterizzano questa villa nei pressi di Bergamo. La casa, che incornicia la piscina immersa nel giardino, gode di una bella vista sul panorama circostante grazie alle ampie vetrate scorrevoli. Le geometrie del modernissimo interno total white a doppia altezza sono ammorbidite dall’andamento curvo del piano soppalco. Gli spazi aperti e fluidi creano continuità visiva tra la zona giorno che prosegue nel patio esterno e la zona notte con ampio terrazzo. I tagli di luce naturale e artificiale contribuiscono ulteriormente alla luminosità degli ambienti, enfatizzata dai toni chiari della pavimentazione e della scala. Gli arredi si integrano perfettamente nell’ambiente contribuendo a dare all’abitazione un’atmosfera rarefatta, interrotta da pochi elementi di colore scuro che richiamano i toni contrastanti della facciata esterna. L’edificio ha elevate prestazioni energetiche e un sistema di domotica che controlla tutte le apparecchiature impiantistiche. Il progetto è frutto di una stretta collaborazione fra gli architetti Angelo Agazzi e Angela Giovanna Amico dello studio A.T.E.R. e Zenucchi arredamento che ha curato il design degli interni. Zenucchi, con le sue 4 sedi nel nord Italia (Zenucchi show-room, Zenucchi Lab, H2D e Poltrona Frau Brescia), propone soluzioni personalizzate per l’interior design, il contract, l’office e la domotica e ha già realizzato molti progetti in Italia e all’estero.

RELIC ROCK IN ARIZONA

Relic Rock - DCHGlobal Inc

La residenza Relic Rock progettata dallo studio DCHGlobal Inc. ha vinto l’AIA Housing Award 2012 nella categoria One and Two Family Custom Residences. Il progetto, basato su un sistema costruttivo flessibile, prevede l’affiancamento orizzontale e verticale di moduli prefabbricati che permettono di creare composizioni abitative diverse per rispondere alle caratteristiche del territorio. L’edificio, che sembra leggermente staccato dal suolo, ha un impatto minimo sul paesaggio con una continuità fra interni ed esterni. La copertura e il basamento sono composti da lastre metalliche quadrate, preformate e imbullonate.

 

LA MOP HOUSE IN KUWAIT

Mop House - Agi Architects

La Mop House di Agi Architects in Kuwait è un progetto complesso, tutto giocato sia all’esterno che all’interno su volumi curvilinei. I volumi sinuosi proteggono con un abbraccio il patio interno dove è posizionata una magnifica piscina. Dal patio gli spazi pubblici al piano terra sono visibili dalle grandi vetrate mentre il primo piano aggettante costituito da grandi volumi bianchi e fluidi è più compatto. La casa è circondata da un bellissimo giardino.

VOLUMI CHE GALLEGGIANO

Carola Vannini

Questo appartamento nel centro di Roma è stato oggetto di una profonda ristrutturazione curata dall’architetto Carola Vannini. L’esigenza dei proprietari di avere più luce naturale è stata soddisfatta ripristinando alcune finestre e rendendo  gli spazi più fluidi con l’eliminazione di murature interne. L’originale motivo conduttore del progetto è la presenza di fughe luminose con fasce di led multicolore che staccano le murature dal soffitto e dal pavimento rendendo leggeri i volumi interni grazie ad un effetto di galleggiamento. La cucina, divisa dal resto dell’ambiente con grandi porte scorrevoli a scomparsa, può all’occorrenza essere completamente chiusa. Nel corridoio che organizza la zona notte è stato creato un gioco di vuoti e pieni con nicchie illuminate alternate a scaffali. La luce e il bianco dominante negli ambienti mette in risalto la pavimentazione in legno scuro.

SUMMER HOUSE

Summer House

Questa casa sembra disegnata con un unico tratto senza mai staccare la matita dal foglio. La continuità del guscio in larice che riveste tutte le superfici, tetto compreso, enfatizza la purezza e l’essenzialità delle linee. Nei mesi invernali, quando la casa non è utilizzata, le persiane a ribalta sono a filo con la facciata. In estate si aprono e proteggono l’interno dal calore estivo. L’edificio, costruito nella regione austriaca del Burgenland, si ispira ai depositi di vini tipici della zona e accoglie al piano interrato una cantina in cemento armato. Il progetto, vincitore dell’Holzbau Preis 2012, è firmato da Judith Benzer Architektur.